Collana Read, listen, learn - Ultime novità

Vallardi A.: Read, listen, learn

An imaginative woman

di Thomas Hardy

Libro

editore: Vallardi A.

anno edizione: 2021

pagine: 112

Dal creatore di indimenticabili personaggi come Tess dei D'Urberville e Jude l'oscuro, una storia incentrata sul potere dell'immaginario. Una donna vive una vita monotona, in un matrimonio quieto e routinario. Ma il suo spirito ardente e lirico la porta a sognare, a fantasticare una via di fuga che prende le sembianze di un poeta. Ed ecco che l'immaginazione si rivela un potente e pericoloso strumento della mente, in grado di insinuarsi in chiunque e non solo per creare ma anche per distruggere, come si dimostra nell'abile colpo di coda di un inatteso, amaro finale. Lei è minuta, elegante, con una scintilla liquida negli occhi; è aspirante poetessa, ma non ha la forza o la capacità di esserlo davvero. Lui, il marito, è un industriale che fabbrica armi; perennemente assorbito dal suo lavoro, mantiene con lei un rapporto tenero e tollerante, ma privo di slancio e passione. In questa coppia apparentemente "stabile" si insinua come presenza immaginaria un terzo: un poeta, un giovane solitario e sensibile, che ha da poco pubblicato un libro di poesie... Ognuno di questi personaggi vive una solitudine propria. Il marito proietta la sua identità e ha le sue gratificazioni nel lavoro. La donna vive un sogno d'amore, ma solo sulla pagina e nella sua immaginazione. Il poeta proietta nei suoi scritti un desiderio di corrispondenza amorosa su una donna totalmente immaginata e immaginaria. Seguendo la trama dal punto di vista della moglie, ci immergiamo nel suo tumulto di sentimenti che sfociano in comportamenti inaspettati, coraggiosi, che rompono il tran tran di una vita abitudinaria e coatta, nel tentativo di trovare una via di scampo e di realizzazione. Ma come sempre ci attende la successione imprevedibile dei fatti... Il finale di questo raffinato gioiello letterario, con la sua esemplare, geniale asciuttezza, esprime la classica filosofia tragica dell'esistenza che ritroviamo in tutti i capolavori di Hardy.
9,90

Bartleby, the scrivener: A story of Wall Street

di Herman Melville

Libro: Copertina morbida

editore: Vallardi A.

anno edizione: 2021

pagine: 128

Dal creatore del capolavoro "Moby Dick", un racconto malinconico che simboleggia l'insaziabile materialismo dell'America di primo Ottocento Pubblicato nel 1853, a distanza di pochi anni da "Moby Dick", questo è uno dei racconti più noti di Melville, in cui dietro una trama all'apparenza lineare si nasconde una denuncia sociale senza precedenti. Un avvocato decide di assumere come suo personale scrivano Bartleby, persuaso dalla pacatezza e dal carattere mite dell'uomo. Ma della arrendevolezza di Bartleby l'avvocato ne farà presto le spese. Un ignoto avvocato, amante del compromesso, mediocre nella vita e poco avvezzo ai rischi della professione forense, accetta di assumere nel suo studio in Wall Street lo scrivano Bartleby, affascinato dalla discrezione e dalla tranquillità d'animo mostrate dall'uomo, così anonimo nei tratti del viso. Tuttavia la mitezza di Bartleby, che in un primo momento aveva persuaso l'avvocato, lascia presto intravedere risvolti imprevedibili e alquanto seccanti: del tutto all'improvviso Bartleby si rifiuta di scrivere. Quindi di lavorare. E infine di eseguire ogni incarico assegnatogli dall'avvocato. «I would (prefer) not to», preferirei di no, risponde Bartleby, declinando con garbo ogni incombenza. Quel che all'inizio appariva gelida cortesia, diviene un motto di resistenza passiva, davanti al quale l'ignoto avvocato e i suoi fragili nervi iniziano a vacillare. Immobile nella sua postazione di lavoro, Bartleby fissa il muro che si erge oltre la finestra, senza mai abbandonare l'ufficio. Ma dietro lo sguardo vitreo e assente dello scrivano si nasconde forse un segreto rivelatore...
9,90

The haunted house

di Charles Dickens

Libro: Copertina morbida

editore: Vallardi A.

anno edizione: 2021

pagine: 112

Dall'autore di "David Copperfield" e "Great Expectations", una raccolta di racconti infestata da fantasmi, ombre e presenze misteriose. Pubblicata nel 1859 in «All the Year Round», settimanale fondato dallo stesso Dickens, la raccolta propone due racconti originali dell'autore, dove l'inventiva della narrazione incontra lo stile brillante e senza tempo dello scrittore britannico. Una casa infestata, sette amici dati, sette camere da letto e una leggenda sugli spettri tutta da smentire. Ma ogni notte, quando cala il silenzio, un fantasma bussa alla porta. Allontanatosi dalla città per ragioni di salute, Dickens decide di trascorre alcuni mesi fuori Londra, alla ricerca di quiete e riposo nella verdeggiante campagna britannica. Tutto sembra procedere secondo i piani, quando le chiacchiere con un bizzarro passeggero del treno insospettiscono l'autore. Strane leggende di visioni e fantasmi affollano le sue parole e Dickens presto si convince di voler abitare nella casa infestata. Per a turbato, decide di trasferirsi lì con parte della servitù per far luce su queste chiacchiere che gli paiono infondate. Tuttavia gli accadimenti della prima notte - campanelli squillanti, fantasmi di donne e una crisi epilettica - spingono Dickens a rimandare indietro i domestici, preferendo la compagnia di amici dati. A ciascuno verrà data una stanza, ma ciò che accadrà ogni notte in quelle quattro mura dovrà rimanere segreto. E così, quando fatti incredibili e spettrali bussano alla porta dello scrittore, non resta che allacciare le cinture e partire per una nuova e imprevedibile avventura dickensiana, fatta di mondi che si intrecciano e ricordi che affiorano tra passato e presente.
9,90

The murders in the Rue Morgue

di Edgar Allan Poe

Libro: Copertina morbida

editore: Vallardi A.

anno edizione: 2021

pagine: 128

Dal creatore del racconto poliziesco, un'indagine dai contorni noir per un detective ambizioso e dall'intuito eccezionale Pubblicato nel 1841, quando Poe era editore, questo racconto è il primo poliziesco della storia della letteratura, al quale guarderanno romanzieri e scrittori di gialli dalla fama intramontabile. Auguste Dupin, detective irriverente con un fiuto straordinario, e il suo fedele aiutante si trovano a dover risolvere un caso di duplice omicidio, ma gli indizi raccolti sembrano condurre a una verità alquanto improbabile. «Brutale e duplice omicidio in quel di Rue Morgue, nel cuore di Parigi»: così tuonano le prime pagine dei giornali. Una donna è stata trovata riversa in cortile con la gola tagliata e la figlia, giovane e da maritare, porta i segni di uno strangolamento, mentre il suo corpo giace scomposto nel camino. Le finestre erano chiuse dall'interno, come la porta, che è stata sfondata dai primi soccorritori. I testimoni accorsi al rumore delle urla giurano di aver udito qualcuno parlare in francese, ma anche degli strani suoni in una lingua stridula e incomprensibile. Atterrita e impotente, la polizia si aggira per la casa in cerca di risposte, quando Dupin si affianca all'indagine in corso, svelando così le sue doti di abile investigatore. Accompagnato dal giovane aiutante, nonché voce narrante del racconto, Dupin scopre un ingegnoso meccanismo al telaio delle finestre, un piccolo indizio che permette di ricostruire le dinamiche dell'assassinio. Tutto combacia agli occhi del detective, ma quello che sembra inconcepibile è che possa esistere un essere umano capace di compiere una simile impresa: chi, o meglio, che cosa è il colpevole? A Dupin l'ultima parola.
9,90

The curious case of Benjamin Button

di Francis Scott Fitzgerald

Libro

editore: Vallardi A.

anno edizione: 2021

pagine: 112

Siamo nel 1860, a Baltimora, quando il benestante e ben introdotto Roger Button si reca all'ospedale di buon mattino, con la dovuta ansia, per scoprire se l'atteso erede sia finalmente venuto al mondo. La sua sorpresa sarà grande nello scoprirsi novello padre di un neonato molto, molto bizzarro, che ha l'aspetto e il corpo di un canuto vecchietto. Imbarazzato e sconvolto dagli sguardi e dai modi ostili di medici e infermiere, Mr. Button è costretto a portarsi a casa in tutta fretta l'insolito neonato, e a inventarsi dei modi per camuffarne età e aspetto, cercando di nascondere a tutti l'accaduto.  Il bimbo, che non ha solo le sembianze, ma anche i problemi e i disturbi di un anziano, viene debitamente curato e assistito e può così iniziare a «crescere»; la cosa strana è che, col passare degli anni, invece di invecchiare Benjamin ringiovanisce: quando arriva ai vent'anni si trova infatti ad assomigliare all'incirca a un cinquantenne. Vorrebbe quindi iscriversi all'Università e cominciare finalmente una sua vita, e tra problemi e difficoltà in parte ci riuscirà: arriverà anche, nel bel mezzo della Guerra Civile americana, a innamorarsi e a sposarsi. Ma la sua è una vita che va all'incontrario e che continua a procurargli non pochi problemi, mentre tutti intorno a lui invecchiano e lui ringiovanisce sempre di più... Composto quando Fitzgerald era solo un ventenne, questo «bizzarro caso» è una satira arguta della società americana di fine Ottocento. Raccontando la storia incredibile di un invecchiamento a ritroso, il grande scrittore americano ci regala un'altra delle sue storie indimenticabili, che è stata infatti adattata per il cinema nel 2008 - con Brad Pitt nei panni del protagonista - e nel 2019 è diventata anche un musical. Racconto originale in versione integrale arricchito da: esercizi e attività linguistiche; glossario delle parole più interessanti o difficili; audiolibro integrale in omaggio.
8,90

The man who would be king

di Rudyard Kipling

Libro

editore: Vallardi A.

anno edizione: 2021

pagine: 128

Uno squattrinato giornalista britannico - che è Kipling stesso in tutto e per tutto tranne che nel nome - è in viaggio su uno sgangherato treno indiano. La classe è la più infima, ma il vagone è fortunatamente vuoto, finché non sale un certo Carnehan, un omone inglese dall'aria del vagabondo perdigiorno, ma amante del whiskey e aspirante avventuriero. Con lui si intrattiene in amene chiacchiere e gli viene così raccontato di un suo pericoloso progetto di fingersi giornalista e ricattare un rajah. C'è anche un compagno d'avventure che lo attende e al quale Carnehan deve mandare un telegramma, un certo Dravot, ma non avendo che pochi soldi che desidera tenersi per la cena, chiede al giornalista di aiutarlo a recapitare il messaggio di persona, cosa che lui gli promette di fare.  Inizia così la storia di questi due trafficoni inglesi che si lanciano con arroganza - ma da sprovveduti - nella folle impresa di conquistare il Kafiristan e farsi incoronare re, che puntano alla gloria e alla ricchezza senza essere dotati della necessaria avvedutezza. La loro sorte non sarà onorevole e il racconto delle loro imprese, inizialmente tinto di grottesco, diventerà sempre più cupo fino all'inevitabilmente tragico finale. Questa storia di avventurieri britannici fu pubblicata per la prima volta nel 1888, quando la Gran Bretagna era a capo di un enorme Impero retto dall'intramontabile regina Vittoria. La sua notorietà ancora oggi si deve anche alla versione cinematografica voluta e diretta da John Huston, che riscosse un notevole successo e ottenne quattro nomination agli Oscar nel 1976. Racconto originale in versione integrale arricchito da: esercizi e attività linguistiche; glossario delle parole più interessanti o difficili; audiolibro integrale in omaggio.
8,90

An odissey of the North

di Jack London

Libro

editore: Vallardi A.

anno edizione: 2021

pagine: 112

Sta calando la sera, i finimenti delle slitte stridono e i cani ansimano, oberati dal carico di quarti di renna ghiacciati; è l'epoca della mitica corsa all'oro e in una baracca, nei glaciali paesaggi dello Yukon, avviene l'incontro tra Malemute Kid - il padrone di casa - e uno strano, indecifrabile nativo, che Kid soprannomina He of the otter skin e che suscita subito la sua curiosità e simpatia. Ed è la triste e lunga storia di questo nativo l'Odissea che dà il titolo al racconto. L'«Uomo delle pelli di lontra» è infatti una figura misteriosa, di cui Kid sa solo che anni addietro era sceso dai territori del Nord, nel cuore dell'inverno, costeggiando il Mare di Bering e viaggiando come se avesse il diavolo alle calcagna: nessuno sapeva da dove venisse, ma era chiaro che doveva essere andato molto lontano... Tempo dopo, per onorare un debito contratto all'epoca di questo incontro, He of the otter skin, ferito e stremato, raggiungerà Kid nella sua baracca e, accucciato accanto al fuoco, gli racconterà la sua vita. Una storia triste e dura, d'amore e di vendetta, di tenace rispetto delle tradizioni e di sanguinosa scoperta delle differenze incolmabili tra uomini e culture, che si svolge in un epico viaggiare per anni attraverso mari e continenti, per ritornare infine - non solo metaforicamente - al luogo da cui questa storia era iniziata. Pubblicato quando lo scrittore aveva ventiquattro anni, questo racconto va oltre il classico tema londoniano dell'epica lotta dell'uomo contro la natura ed entra nell'arena insanguinata dell'aspra lotta dell'uomo contro l'uomo. Incentrato sull'amara storia di un nativo americano, ha un valore universale, tanto che nel 1914 la Paramount Picture ne ha tratto un film. Racconto originale in versione integrale arricchito da: esercizi e attività linguistiche; glossario delle parole più interessanti o difficili; audiolibro integrale in omaggio.
8,90

Love and friendship

di Jane Austen

Libro

editore: Vallardi A.

anno edizione: 2021

pagine: 128

Scritto quando Jane Austen aveva solo quattordici anni, questo racconto epistolare è una sottile satira sulla frivola e beneducata società dell'epoca. Le intricate vicende d'amore e d'amicizia, raccontate qui con esuberanza giovanile e spirito acuto, confermano il talento emergente della giovane e brillante scrittrice che ci regalerà capolavori indimenticabili come Pride and Prejudice . Dall'autrice simbolo dell'arguzia femminile e del romanticismo ragionevole, una storia di amori, disavventure e svenimenti Avendo raggiunto i cinquantacinque anni, un'età che dovrebbe porla al riparo dal rischio di rivivere sventurate peripezie come quelle accadutele in gioventù, Laura si decide a raccontare l'intricata storia della sua vita in una serie di lettere indirizzate alla giovane Marianne - la figlia della sua più cara amica, che si augura così di renderla edotta e accorta sulle innumerevoli, incredibili disavventure che possono capitare nella vita di una giovane fanciulla.  Nipote naturale di un Pari e figlia di un irlandese, dopo aver ricevuto l'appropriata istruzione in un convento in Francia, a diciotto anni Laura torna a vivere presso la famiglia, in Galles. È giovane, bella, aggraziata e di buone maniere - come si descrive lei stessa -, e possiede tutte le virtù e le abilità che si richiedono al gentil sesso, compresa la debita eccessiva emotività. La vedremo infatti svenire puntualmente, nel corso degli sfortunati eventi della sua vita: un susseguirsi di matrimoni lampo, viaggi, nuove conoscenze, separazioni forzate e disavventure più o meno incredibili, un affastellarsi di colpi di scena e drammi familiari che deridono i cliché della narrativa svenevole e romantica, rivelando nella giovanissima autrice uno sguardo incredibilmente lucido e ironico sulle intricate trame sociali e sulla condizione femminile dell'epoca.  Racconto originale in versione integrale arricchito da: esercizi e attività linguistiche; glossario delle parole più interessanti o difficili; audiolibro integrale in omaggio.
8,90

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookies necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookies policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookies, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookies.

Acconsento