Il tuo browser non supporta JavaScript!

Youcanprint: FICTION / Crimine

Senza niente da perdere. Sangue, soldi e sesso

di Matricola

Libro

editore: Youcanprint

anno edizione: 2019

pagine: 230

Roma, 2015. Matricola, un giovane laureato della periferia di Roma, prova a dare un senso alla sua vita. Non trovando un talento cui aggrapparsi né un lavoro adeguato alla sua indole ribelle decide di unirsi alla criminalità. Il suo primo incontro è con un mafioso cinese, Zeng, proprietario di un bar vicino casa sua e di tutta la zona del suo quartiere. Con Zeng lavorano alcuni italiani capeggiati da Stefano e dal suo secondo: Tonino. Grazie a questi ultimi Matricola entra "nel giro" e inizia a fare dei lavori che mettono a dura prova la sua umiltà. Dopo due anni di gavetta capisce che con i cinesi è impossibile scalare qualsiasi gerarchia e quindi abbandona il gruppo. Tornato da solo Matricola decide di creare una propria banda e inizia a reclutare alcuni suoi vecchi amici. Con loro al suo fianco organizza dei piccoli furti e numerosi sequestri. Dopo una serie di colpi andati a buon fine e con un discreto capitale a disposizione Matricola decide di investire tutto nel suo quartiere. Quel tratto di strada diventa suo. Ormai pronto a diventare il nuovo padrone si vede costretto a fronteggiare Stefano e Zeng...
11,90

Io ho denunciato. La drammatica vicenda di un testimone di giustizia italiano

di Paolo De Chiara

Libro

editore: Youcanprint

anno edizione: 2019

pagine: 152

Un imprenditore italiano subisce, per tanti anni, l'arroganza criminale da parte di due clan di Cosa nostra. Dopo una crisi interiore e un profondo senso di smarrimento denuncia gli aguzzini mafiosi. L'uomo entra in un mondo totalmente sconosciuto: anni di privazioni, difficili da sopportare. Le accuse contro i clan sono devastanti: arresti, processi, condanne. L'imprenditore, a seguito della denuncia, entra nel programma provvisorio di protezione in qualità di testimone di giustizia, ma deve subire l'onta da parte della Commissione centrale. La storia narrata nel libro "Io ho denunciato", liberamente ispirata a una vicenda realmente accaduta, è stata scritta per raccogliere il grido disperato d'aiuto, per far emergere le positività ma, soprattutto, le difficoltà che devono affrontare e subire i testimoni di giustizia italiani, assieme alle loro famiglie; per migliorare un sistema che presenta carenze significative nella salvaguardia di chi ha denunciato le mafie; per portare molte altre persone a denunciare. È un dovere testimoniare, ma è un diritto essere tutelati. Il protagonista ha vinto la sua battaglia, è riuscito a guadagnarsi la libertà. Ma quanti mancano ancora all'appello?
12,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.